Pubblicato il

28 gennaio 2019

Ragusa

“GLI EBREI DELLO ZOO DI VARSAVIA”: PROIEZIONE, MOSTRA E DIBATTITO NEL GIORNO DELLA MEMORIA

“GLI EBREI DELLO ZOO DI VARSAVIA”: PROIEZIONE, MOSTRA E DIBATTITO NEL GIORNO DELLA MEMORIA

La rassegna “Orizzonti” prosegue con un contributo alla Giornata della memoria; lunedì 28 gennaio alle ore 20.00, presso il Multisala Golden, a Vittoria, sarà infatti proiettato il film “La signora della zoo di Varsavia” della regista Nikola Jean Caro.

Ispirato al romanzo “Gli ebrei dello zoo di Varsavia” di Diane Ackerman e alla storia vera di Antonina Żabińska, il film della regista neozelandese si concentra su una storia centrata sul coraggio della protagonista e della sua famiglia di ribellarsi alla dittatura, scegliendo di salvare vite umane dallo sterminio, fino a mettere in pericolo la loro stessa vita.

Lo zoo dei coniugi Żabiński rappresenta una sorta di giardino dell’Eden che viene raso al suolo dai bombardamenti tedeschi durante l’invasione della Polonia del 1939. I coniugi sfrutteranno la scusa del procacciare cibo per i suini per introdursi nel ghetto di Varsavia e salvare quante più vite possibili. Tra tragedia e poesia, dolore e canti rituali, si snoda la narrazione da un punto di vista femminile, concentrandosi sulla determinazione della protagonista e sulla sua attitudine amorevole, quando tutto sembra votarsi alla distruzione e alla morte.

“La proiezione, a motivo della sua alta valenza didattica – si legge in una nota stampa -, è particolarmente indicata per giovani e famiglie, nonché per docenti ed educatori. Essa sarà preceduta da un’introduzione e seguita da dibattito, con ospiti ed esperti qualificati”. Ad accompagnare la proiezione sarà l’esposizione di un premiato progetto relativo ad un parco della memoria in Ucraina, a cura di un gruppo di architetti della provincia iblea.

L’ingresso è gratuito e aperto a tutti. La rassegna è realizzata dall’Ufficio diocesano per la Pastorale della Cultura, l’Educazione cattolica, la Scuola e l’Università, in collaborazione con l’Ufficio diocesano per la Pastorale della famiglia, G. & G. Cinema, Vittoria Peace Film Fest e il Comune di Santa Croce Camerina.