Pubblicato il

06 marzo 2020

Trapani

LE “SCINNUTE”: “VIVERE IL RITMO DELLA MUSICA NON SOLO CON I PASSI, MA ANCHE CON I PALPITI DEL CUORE”

LE “SCINNUTE”: “VIVERE IL RITMO DELLA MUSICA NON SOLO CON I  PASSI, MA ANCHE CON I PALPITI DEL CUORE”

La Quaresima spesso associata  all’idea di un tempo di rigorosa penitenza in vista della Pasqua – e per la Chiesa di profondo rinnovamento – a Trapani è anche il periodo di riti antichi come le ‘scinnute’ dei sacri gruppi della processione dei ‘Misteri’ , che si celebrano ogni venerdì“. Così una nota stampa della diocesi di Trapani annuncia la “scinnuta” presso la Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio saranno i gruppi “Gesù dinanzi ad Hanna” e “La negazione”.

L’appuntamento , dopo l’avvio con la presenza del cardinale Stanislaw Rilko, è per venerdì 6 marzo.

Come sempre, il rito prevede non solo la preghiera orante ma anche l’intervento musicale bandistico. Quindi il ‘rosario partecipato’ – è spiegato nella nota stampa – con l’intervento di don Filippo Cataldo e don Fabio Angileri con una breve meditazione sugli episodi evangelici ‘raccontati’ dai due gruppi statuari e la testimonianza di Nino Calamia, del ceto dei Barbieri, e Nicola Maltese, del ceto dei Fruttivendoli“.

Alle ore 19 la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo, mons. Pietro Maria Fragnelli, il quale augura “al popolo dei misteri, piccoli e grandi, di vivere il ritmo della musica non solo con i  passi, ma anche con i palpiti del cuore, che prega per le necessità materiali e spirituali di tutti i trapanesi e di tutti coloro che verranno nella nostra città. Il cuore – dice il presule – deve fare spazio alla Parola di Dio, che invita ad amare tutti i popoli come si ama il proprio”.

Prima della celebrazione delle “Scinnute” nel centro storico, in alcune chiese tra le più belle e significative per la fede dei trapanesi, sarà possibile vivere alcuni intensi momenti del Venerdì di Quaresima a Trapani.

Nella penombra della chiesa Santa Maria del Gesù, dove sarà possibile visitare il cantiere aperto di restauro del Crocifisso della “discesa dalla croce”, alle ore 12 tutti i venerdì di quaresima sarà celebrata la Santa Messa e a seguire, fino alle ore 15, l’adorazione eucaristica silenziosa.

Alle ore 16 nella chiesa San Domenico sarà possibile partecipare alla “Via Crucis” con gli antichi pannelli del “Crocifisso miracoloso”.

Condividi