Pubblicato il

01 giugno 2020

Acireale

IL COVID-19 BLOCCA LA FESTA PER LA MADONNA E IL PARROCO PREMIA GLI SPONSOR CHE AVREBBERO COMUNQUE SOSTENUTO IL PROGRAMMA

IL COVID-19 BLOCCA LA FESTA PER LA MADONNA E IL PARROCO PREMIA GLI SPONSOR CHE AVREBBERO COMUNQUE SOSTENUTO IL PROGRAMMA

Si desidera contraccambiare la grande generosità di chi solitamente sostiene e sovvenziona i festeggiamenti in onore della Vergine Santissima, riservando loro uno spazio nel programma a Lei dedicato, indipendentemente dalla eventuale offerta di ciascuno per la nostra gloriosa patrona. Si vuole esprimere in questo modo la vicinanza a tutti coloro, in particolare ai commercianti del paese e a quelli dei paesi limitrofi, che con sacrifici, ogni anno, sostengono la festa patronale e la comunità”.

In occasione della conclusione del mese di maggio, tradizionalmente dedicato alla Vergine Maria, don Venerando Licciardello, parroco della comunità Immacolata Concezione in Cannizzaro, ha scritto a quegli stessi commercianti che da sempre si sono resi partecipi delle iniziative per celebrare la Vergine Immacolata.

Unitamente ai suoi più stretti collaboratori, don Licciarello, parlando di  ha fatto sapere ai commercianti che “come segno di solidarietà in questo periodo economicamente instabile, inseriremo le vostre attività a titolo di sponsor, in maniera del tutto gratuita e senza alcuna differenziazione di grandezza, all’interno del programma dei Festeggiamenti 2020”. Festeggiamenti che “sono ormai imminenti e benché non siamo certi che si potranno svolgere come di consueto, non mancheremo di stringerci ancora una volta attorno alla nostra Madre celeste. L’incombere della nuova “pestilenza” – prosegue il parroco – ha segnato la vita di ognuno di noi, attraverso provvedimenti e misure precauzionali che ci erano estranei, e anche all’interno delle imprese e delle piccole attività le difficoltà sono state notevoli. Per tali motivi – spiega don Venerando –, vogliamo dimostrarvi la nostra vicinanza, perché possa tramutarsi nel simbolo di un affetto familiare e – in ringraziamento per la vostra grande generosità, con la quale avete contribuito alla realizzazione dei festeggiamenti degli anni precedenti – in una collaborazione stabile e reciproca nei momenti di necessità”.

Condividi