Pubblicato il

7 - 9 febbraio 2020

Ufficio regionale per la Catechesi

“OGGI PER QUESTA CASA E’ VENUTA LA SALVEZZA”: CONVEGNO CATECHISTICO REGIONALE

“OGGI PER QUESTA CASA E’ VENUTA LA SALVEZZA”: CONVEGNO CATECHISTICO REGIONALE

Si svolgerà dal 7 al 9 febbraio, ad Agrigento, il convegno dal titolo “Oggi per questa casa è venuta la salvezza”, organizzato dall’Ufficio regionale per la Dottrina della fede e la Catechesi.

L’appuntamento – spiega il direttore dell’Ucr, don Carmelo Sciuto – è un’ulteriore tappa del percorso di riflessione ed elaborazione pastorale che l’Ufficio catechistico regionale sta sviluppando in questi anni per accompagnare il processo di rinnovamento missionario della catechesi nelle nostre Chiese di Sicilia. Percorsi non occasionali – aggiunge -,  ma stabili di fede nel grembo ecclesiale che continua a generare, accogliere e sostenere la vita dei discepoli del Signore.“.

Dal 2014, dopo aver posto l’attenzione sull’ispirazione catecumenale della catechesi e sulla prima infanzia, l’Ufficio per la Catechesi si è confrontato di anno in anno con l’Ufficio per la Famiglia di pastorale familiare sulla relazione tra famiglia e comunità nell’iniziazione cristiana dei ragazzi oltre i 6 anni e, insieme con  l’Ufficio per la Pastorale giovanile, ha raccolto la sfida della mistagogia come attenzione alla preadolescenza.

L’attenzione all’adulto – continua don Sciuto –, ci pone in particolare continuità con il convegno dello scorso anno, esperienza integrata con la pastorale familiare, sul primo annuncio alla famiglia per continuare a generare alla fede con la comunità.  Icona biblica ed esistenziale, che scandirà le tappe del nostro convenire, sarà Zaccheo (cf. Lc 19,1-10) nel suo desiderio di vedere Gesù (“cercava di vederlo”), nel suo essere trovato dal Cristo (“alzò lo sguardo”) e nell’incontro con il Signore che trasformerà la sua vita (“oggi vengo a casa tua”): la pagina lucana – aggiunge il direttore dell’Ucr – sembra includere la cifra del viaggio interiore di ogni cercatore di Dio e, prima ancora, dei passi di Dio alla ricerca dell’uomo, dei più semplici, degli imperfetti, pagine inedite di Vangelo ma non per questo meno evangeliche. Il tutto all’insegna di una Chiesa “inquieta, sempre più vicina agli abbandonati, ai dimenticati, agli imperfetti” come Papa Francesco ha ribadito alla Chiesa Italiana nel convegno ecclesiale di Firenze“.

Le relazioni a carattere fondativo, i racconti e le testimonianze di esperienze già avviate nelle Chiese della Sicilia e i lavori di gruppo, daranno l’occasione a direttori ed equipe diocesane, catechisti, animatori dell’apostolato biblico e formatori dei catechisti, di ideare nuove vie di annuncio e catechesi agli e con gli adulti nell’attuale contesto sociale, culturale ed ecclesiale.

Condividi