Pubblicato il

CATANIA. “AL FIANCO DEI MIGRANTI SENZA DIMENTICARE I POVERI”

“È un’emergenza nell’emergenza. Come non bastasse l’impegno quotidiano a sostegno di vecchie e nuove povertà,  la Caritas Diocesana di Catania, continua la missione umanitaria e pastorale a sostegno della drammatica emergenza sbarchi che da mesi si riversa sulle coste siciliane”. È accaduto nel tardo pomeriggio di sabato 6 dicembre su richiesta da parte del Comune e della Prefettura di provvedere al pasto per i migranti in transito al porto di Catania. Nonostante i volontari che di solito prestano servizio il sabato fossero impegnati a preparare la cena per gli utenti della mensa Help Center, a tutti i migranti è stato garantito un pasto frugale.

Il tutto reso possibile grazie alla collaborazione straordinaria dei parrocchiani e dei giovani universitari della Chiesa del SS. Crocifisso dei Miracoli di padre Gianni Notari che hanno preparato più di 500 panini imbottiti. Inoltre sono stati consegnati anche latte e biscotti per i più piccoli. Solo cosi si è potuto offrire un pasto a tutti, compresi i poveri della città che ogni sera, sempre più numerosi, dalle 18:30,  si recano alla mensa della Stazione Centrale.

“La situazione d’emergenza- si legge in una nota stampa della Caritas – è indice di uno stato che purtroppo continua da mesi e che la Caritas, solo con notevoli difficoltà, riesce ogni giorno a superare”. Il direttore della Caritas di Catania, don Piero Galvano, lancia un appello per la costituzione di un gruppo di volontari che svolgerà servizio caritatevole esclusivamente per l’emergenza sbarchi. Chi è interessato può scrivere una mail a [email protected]. [01]

ULTIME NEWS