Pubblicato il

RAGUSA: IMMACOLATA: “INESAURIBILE MISTERO DI AMORE E LIBERTA'”

 
Oggi, martedì 6 dicembre, alle 19, sarà inaugurata presso il Santuario dell’Immacolata di Comiso la mostra d’arte “L’Immacolata, mistero di grazia e di libertà. Itinerario iconografico tra storia, teologia, arte e devozione popolare”. L’evento è organizzato dall’Ufficio diocesano per la cultura, la Soprintendenza BB.CC.AA. di Ragusa e il Centro studi di spiritualità e cultura “Calicantus”. Atta a valorizzare il patrimonio artistico della provincia di Ragusa, la mostra propone anche un itinerario di intensa spiritualità, a partire da un mistero tanto grande e al contempo così vicino alla religiosità popolare quale è l’Immacolata Concezione di Maria. Come afferma mons. Paolo Urso, vescovo di Ragusa, promotore dell’iniziativa, “in giorni come i nostri, in cui la frenesia delle attività e il rumore interiore ed esteriore poco o nulla lasciano alla sete dell’anima, la possibilità di meditare su un siffatto mistero può davvero aiutare a ritrovare il senso nascosto delle cose, delle esperienze, degli incontri, nonché il forte richiamo alla libertà, in quell’intreccio – che sfiora a tratti il paradosso – tra la volontà divina e l’iniziativa umana. L’arte, in questo, è sempre un canale privilegiato per aprire il cuore umano alla contemplazione dei segreti divini, ed anche la nostra Diocesi conserva tesori che vale sempre la pena riscoprire e valorizzare”. Non solo arte, dunque, ma anche spiritualità e devozione; ed inoltre storia significativa di un dogma che si è fatto espressione di un’esperienza di fede già presente nel popolo, traboccante – in ultimo – nel mistero universale dell’amore e della libertà. “La verità dell’Immacolata Concezione esprime a suo modo – afferma mons. Staglianò, vescovo di Noto, della cui diocesi diverse opere d’arte sono state riprese – la verità cristiana della rivelazione ultima e definitiva di Dio, che si compendia nell’espressione giovannea: Dio è amore (1 Gv 4,8)”. All’inaugurazione porteranno i loro saluti il soprintendente Alessandro Ferrara, il sindaco di Comiso Giuseppe Alfano, il presidente dell’Associazione “Calicantus” Giuseppe Di Mauro e il direttore dell’Ufficio e rettore dello stesso Santuario p. Biagio Aprile. Interverranno don Salvatore Burrafato (esperto d’arte della Diocesi di Ragusa) e la dott.ssa Salvina Fiorilla (Soprintendenza BB.CC.AA.), con la moderazione di don Giuseppe Antoci (direttore dell’Ufficio diocesano per i beni culturali). Per maggiori informazioni sul sito www.dialogotraculture.it o inviando una mail all’indirizzo [email protected]. [01]
 
ULTIME NEWS