cesi
Avviso: pagina non disponibile
Si è verificato l'errore: -1031 ORA-01031: privilegi insufficienti.
Si prega di comunicarlo all'assistenza, grazie.
 
Chiese di Sicilia - Conferenza Episcopale Siciliana - MONREALE. VESCOVO PENNISI: “LA MAFIA È ANCORA PRESENTE, MA È DEBOLE”
versione accessibile   |   mappa del sito   |   newsletter   |   contatti 
Torna in Home Page
 Chiese di Sicilia » Ufficio stampa » Focus on » MONREALE. VESCOVO PENNISI: “LA MAFIA È ANCORA PRESENTE, MA È DEBOLE” 

MONREALE. VESCOVO PENNISI: “LA MAFIA È ANCORA PRESENTE, MA È DEBOLE”   versione testuale

L'auspicio perché ci sia “una scomunica a livello internazionale”


“Nei giorni in cui si commemorava la morte del giudice Borsellino, la distruzione della statua di Falcone e della stele di Livatino dimostrano che la mafia è ancora presente. Ma è un autogoal sensazionale, perché la mafia si dichiara debole compiendo gesti ignobili nei confronti della memoria di persone come il servo di Dio Rosario Livatino”. La dichiarazione è di mons. Michele Pennisi, vescovo di Monreale, ed è stata pubblicata nella sezione "Quotidioano" dell'Sir.
Per la mafia, aggiunge il presule, “è una sconfitta”: “Come successe con padre Puglisi: pensavano di eliminare una voce scomoda, invece accrebbero la loro infamia e moltiplicarono le persone che magari prima erano indifferenti e poi schierarono contro la mafia”. Il vescovo auspica “una scomunica per tutte le mafie, non soltanto Italia ma a livello internazionale”. [01]
Cerca Diocesi
Seleziona la Diocesi