versione accessibile   |   mappa del sito   |   newsletter   |   contatti 
Torna in Home Page
 Chiese di Sicilia » Diocesi di Sicilia » Ragusa » 2017 » RAGUSA. FONDAZIONE S. GIOVANNI BATTISTA: APPROVATI DALLA REGIONE TRE PROGETTI PER 68 POSTI 

RAGUSA. FONDAZIONE S. GIOVANNI BATTISTA: APPROVATI DALLA REGIONE TRE PROGETTI PER 68 POSTI   versione testuale

Per la valorizzazione dei beni culturali della diocesi, a sostegno delle attività sociali delle parrocchie e per arricchire le attività dei centri per i migranti

Tre progetti di servizio civile per un totale di 68 posti che prossimamente verranno messi a bando per ragazzi dai 19 ai 28 anni. Ad avviarli è la Fondazione San Giovanni Battista di Ragusa. Per Tonino Solarino, presidente della Fondazione, si tratta di “un impegno a favore della collettività che presenta ricadute positive sotto ogni punto di vista per il territorio. Crescono le competenze, cresce la possibilità di confrontarsi con il mondo sociale e con il mondo del lavoro, crescono le risorse economiche per giovani spesso molto qualificati che trovano nel servizio civile una prima risposta alle loro aspettative”. I tre progetti approvati sono: “Tra culto e cultura”, incentrato sulla valorizzazione dei beni culturali della diocesi; “Passo passo” a sostegno delle attività sociali delle parrocchie diocesane; “Marhaban” per arricchire ulteriormente le attività dei centri di accoglienza per richiedenti e titolari di protezione internazionale. “Le recenti graduatorie nazionali – prosegue Solarino – hanno visto anche la Caritas diocesana ottenere risultati eccellenti. Segno che la Chiesa locale” riesce a dare “risposte concrete ai bisogni del territorio”. “La Regione – spiega Stefania Pace, referente per il servizio civile della Fondazione – ha valutato positivamente i nostri progetti attribuendo loro punteggi molto alti. Adesso attendiamo le disposizioni ministeriali per comprendere i tempi di pubblicazione del bando”. La novità di quest’anno è  che “daremo la possibilità a soggetti con svantaggio socio-economico di partecipare riservando loro un posto particolare”. A conclusione dell’esperienza verrà rilasciato a tutti i partecipanti un bilancio di competenze. [01]

Cerca Diocesi
Seleziona la Diocesi