versione accessibile   |   mappa del sito   |   newsletter   |   contatti 
Torna in Home Page
 Chiese di Sicilia » Diocesi di Sicilia » Palermo » 2018 » PALERMO. GESUITI: GIOVANI DA TUTTO IL MONDO A CONFRONTO SUL TEMA DELLE MIGRAZIONI 

PALERMO. GESUITI: GIOVANI DA TUTTO IL MONDO A CONFRONTO SUL TEMA DELLE MIGRAZIONI   versione testuale

Al Centro Astalli il 35° Convegno internazionale

“La Sicilia è luogo di sbarchi, di scontri e di incontri, ed è proprio nell’inclusione e nell’accoglienza che la Palermo del futuro può trovare la sua identità. Ecco perché si rilancia questo tema proprio a Palermo, facendo la Compagnia di Gesù nell’impegno di promozione di una cultura dell’accoglienza e dell’inclusione, che è sfida comune delle istituzioni pubbliche e di quelle religiose, della politica e della società, e di tutte le persone di buona volontà".  Così il direttore generale dell’Istituto Gonzaga-ISP, padre Vitangelo Denora, sul 35° Convegno internazionale “I Gesuiti e la storia” dedicato al tema “I Gesuiti e i migranti”, che si svolgerà giovedì 3 e venerdì 4 maggio 2018, all’Istituto Gonzaga di Palermo. Le riflessioni e i contributi di centinaia di studenti dei collegi dei Gesuiti di tutto il mondo si concentreranno sul fenomeno dei migranti e dei rifugiati accolti o rifiutati, nella storia e nell’attualità, che è sempre al centro del dibattito politico nazionale e internazionale. Nel capoluogo siciliano, l'istituto Gonzaga, il Centro Astalli e l'Istituto Arrupe hanno bandito delle borse di studio per la frequenza del liceo internazionale dell’International School Palermo-Gonzaga, mirate "all’inclusione sociale e culturale di giovani stranieri meritevoli in un contesto di cittadinanza globale e multiculturale". E sono proprio i giovani i protagonisti del convegno, che nasce per far sentire la loro voce e dare spazio alle loro riflessioni. “Compito prioritario delle scuole dei Gesuiti - spiega Anna Sireci, coordinatrice dei convegni internazionali - è quello di educarli ad interessarsi del mondo che li circonda, ad essere consapevoli della responsabilità nei confronti del futuro dell’umanità, a sviluppare sentimenti di giustizia, solidarietà e accoglienza, a impegnarsi nell’azione a servizio degli altri”. Durante il convegno, oltre alle relazioni e alle testimonianze - quale quella di Pietro Bartolo, medico a Lampedusa in prima linea nelle cure ai migranti sbarcati - anche la possibilità di incontrare i migranti, visitando le strutture di accoglienza.
La Compagnia di Gesù si è dedicata profeticamente a questa urgenza già dal 1980, quando padre Pedro Arrupe, allora generale della Compagnia, fondò il JRS (servizio dei Gesuiti per i rifugiati), per offrire sostegno e accoglienza umana e spirituale ai rifugiati e agli sfollati di qualsiasi nazionalità e religione. Il Centro Astalli è la struttura operativa del JRS in Italia che, con il generoso lavoro dei volontari, offre servizi di primaria e secondaria accoglienza (fornitura di viveri e abbigliamento, assistenza sanitaria, consulenza legale, doposcuola per i bambini, scuola di Italiano per gli adulti, aiuto all’inserimento sociale e lavorativo). Dal Rapporto annuale del Centro Astalli del 2018, si evincono le enormi dimensioni dei fenomeni migratori e l’emergenza dell’integrazione dei rifugiati in Italia. E a Palermo questa struttura è in prima linea nell’accoglienza, nel quartiere dell’Albergheria e all’Istituto Gonzaga. L’appuntamento internazionale fu ideato da padre Giuseppe Patti, a Palermo, nel 1983 e, giunto alla sua trentacinquesima edizione, permette ai ragazzi di tutte le parti del mondo di dibattere sulle sfide più urgenti di oggi.  [01]
Cerca Diocesi
Seleziona la Diocesi