versione accessibile   |   mappa del sito   |   newsletter   |   contatti 
Torna in Home Page
 Chiese di Sicilia » Diocesi di Sicilia » Palermo » 2018 » PALERMO. CARITAS: IN AIUTO DI QUASI 14 MILA FAMIGLIE 

PALERMO. CARITAS: IN AIUTO DI QUASI 14 MILA FAMIGLIE   versione testuale

Presentato il 1° “Bilancio di missione” con la pastorale sociale e della carità

Sono quasi 14 mila famiglie della diocesi di Palermo che, per la propria sopravvivenza, si appoggiano alla Caritas, presente capillarmente nelle parrocchie. Il dato, relativo al 2017, è nella prima edizione del “Bilancio di missione” della Chiesa di Palermo, stilata con la collaborazione di tutti i settori della pastorale sociale e della carità. “Conoscere e comprendere anche dal punto di vista quantitativo  – si legge nel documento - ci aiuta a rappresentare meglio la dimensione di un disagio che, se da un lato aumenta e si approfondisce, dall’altro viene accolto e incontrato. La risposta ecclesiale è una risposta di tutta la comunità, portata avanti attraverso l’impegno di volontariato, gratuità, donazione generosa e utilizzo di risorse pubbliche”. L’aiuto economico non è l’unico che la Caritas fornisce: “sono moltissimi i modi in cui la Chiesa diocesana si fa compagna di viaggio – si legge in una nota stampa della Curia - per rispondere ai bisogni più urgenti e alle fragilità di chi vive in questo territorio”. Il riferimento è al servizio docce, alla possibilità di trovare abiti, allo sportello cerco-offro lavoro. L’attenzione è rivolta ai bisogni di giovani, anziani, ammalati, migranti. C’è chi si occupa del gioco d’azzardo patologico, chi delle donne vittime di tratta, chi di problemi di disagio mentale. “Attorno ai servizi gestiti direttamente dalla Caritas o nelle opere-segno – spiega ancora la Curia - ruota un universo di povertà”: solo alla mensa San Carlo della Locanda del Samaritano ha sfamato 428 persone, di cui 325 senza dimora, di nazionalità straniera e italiana, con 121.368 pasti in un anno. I progetti messi in campo sono molteplici: dalla casa “San Vincenzo de’ Paoli” per l’accoglienza dei familiari di pazienti fuorisede all’ospedale Civico, alla casa dei padri separati al Centro Agape, dai percorsi di inserimento socio-culturale di migranti con 300 persone coinvolte a quelli di accompagnamento per detenuti e familiari o per i senza dimora. Nel Bilancio anche il “Progetto Policoro” che promuove l’imprenditoria giovanile e il “Prestito della speranza”. [01]

Cerca Diocesi
Seleziona la Diocesi